Visite guidate ai Giardini La Mortella. Alla scoperta del volto invernale del parco

L’abbiamo ripetuto tante volte, ma non è mai abbastanza: dal punto di vista paesaggistico-ambientale, Forio è il più ricco dei sei comuni dell’isola d’Ischia. Il merito non è solo della felice esposizione a ovest e del fertile suolo vulcanico; al primato concorre anche l’ingegno dell’uomo come ben si evince da un’opera meravigliosa e complessa come i Giardini La Mortella.

Visitare La Mortella è d’obbligo per chiunque venga in vacanza sull’isola d’Ischia. Da qualche anno poi, c’è la possibilità di farlo anche in inverno nonostante il parco sia ufficialmente chiuso. Bisogna rivolgersi alle guide della Platypus Itinerary, agenzia turistica impegnata nella valorizzazione dell’enorme patrimonio storico e naturalistico dell’isola d’Ischia.

Saranno loro a farvi scoprire il volto invernale di questo bellissimo parco all’ingresso della strada che conduce al bosco di Zaro. Dal mirto, al corbezzolo e gli altri arbusti tipici della macchia mediterranea, passando per le mille varietà di felce arboree (tra cui la rara Woodwardia radicans) fino al Ginko biloba, l’abero preferito di Goethe, la Mortella d’inverno mostra i suoi aspetti meno noti, quelli su cui difficilmente ci si riesce a soffermare d’estate quando i ritmi e il numero di visitatori sono assai diversi.

Anche d’inverno, però, regina indiscussa resta la “Victoria Amazonica”, pianta acquatica originaria del Rio delle Amazzoni. La particolarità di questa pianta, che cresce in una vasca apposita nel giardino a valle, è che i suoi fiori sono ermafroditi. In un sol giorno cambiano sesso e colore per poi immergersi in acqua. Nascono femmina e di colore bianco, per poi trasformarsi in maschio ed assumere un acceso colore rosso.

A parte le tante particolarità botaniche, il racconto delle guide Platypus si sofferma inevitabilmente anche sugli artefici del giardino, i coniugi Walton. Oltre alle ragioni che li hanno spinti a scegliere di vivere in quella che è pur sempre una piccola isola in mezzo al Mediterraneo, della coppia vengono raccontati anche aneddoti meno noti e soprattutto i luoghi più rappresentativi.

Dalla “Sala Recite”, alla “William’s Rock” (dove sono sepolte le ceneri del compositore William Walton) al Teatro Greco, senza dimenticare la “Sala Thai” e la bellissima “Cascata del Coccodrillo” di cose da vedere ce ne sono davvero tante. Compreso, ovviamente, il panorama di Forio specie se rischiarato da una tersa giornata di tramontana.

Insomma, se avete intenzione di concedervi una vacanza invernale sull’isola d’Ischia non dimenticate di inserire la visita guidata ai Giardini La Mortella tra le cose da fare. Per prenotare la visita bisogna contattare uno dei seguenti numeri (tel: 081-990118  – cell: 340-2619112 – cell: 347-1769608) oppure scrivere un’e-mail a: info@platypustour.it. Le visite avvengono una volta la settimana, generalmente il giovedì.

Ischia Vi aspetta!

468

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *