Gusta Forio, la sagra più attesa dell’isola d’Ischia

L’evento più atteso dell’estate foriana. Sono bastati pochi anni perché “Gusta Forio” si ritagliasse un posto d’onore tra gli eventi in cartellone all’ombra del Torrione. In verità, la popolarità di questa 4 giorni tra gastronomia, musica, arte e spettacolo va ben oltre Forio. Turisti e residenti partecipano da tutta l’isola e il motivo, al di là dei temi proposti sera per sera, è uno solo: la cura dei dettagli.

Agosto, infatti, un po’ dappertutto è il mese delle sagre e Ischia non fa eccezione. Gusta Forio arriva per ultima, dopo diverse serate in giro per l’isola tra pesce spada, melanzane, pizze, salsicce e tutti gli annessi e connessi delle sagre di paese. Perciò, potrebbe esserci il rischio di una sopraggiunta stanchezza, più che altro dovuta all’abbondanza dell’offerta nei giorni precedenti.

Se il rischio viene sistematicamente scongiurato è perché, come dicevamo, Gusta Forio appare più grande e professionale rispetto ad altri eventi del genere. Il merito di questo salto dimensionale è degli organizzatori: al pari di quanto avviene con la Via Crucis il Venerdì Santo prima di Pasqua, anche per Gusta Forio l’associazione Actus Tragicus non lascia nulla al caso.

L’ambizione, coltivata sin dalla prima edizione, è quella di portare l’evento nella ristretta cerchia delle sagre più popolari in Campania. Una sfida difficile, di cui è partecipe anche l’amministrazione comunale, che però spiega come mai sin dall’inizio, nel 2012, sul palco di Piazza Municipio si siano alternati alcuni tra i migliori interpreti della musica popolare partenopea.

Simone Carotenuto, Marcello Colasurdo, Enzo Avitabile e quest’anno, Gennaro Amarante accompagnato dagli “Spaccapaese”. Oltre a tammorra, fisarmonica, clarinetto, chitarra e le mille sfumature di intonazione e significato della musica folk partenopea, Gusta Forio, però, è anche una rassegna gastronomica.

E che rassegna gastronomica! Ogni sera, infatti, vengono proposte pietanze diverse: piatti tipici della tradizione ischitana, ma anche pizza, patate e le mille diavolerie dello street food partenopeo. Insomma, Gusta Forio merita senz’altro una visita. L’ideale è partecipare a tutte e quattro le serate (dal 18 al 21 agosto), ma va bene anche sceglierne una soltanto. Non ve ne pentirete!

Il programma di Gusta Forio 2017

Venerdì 18 agosto
Gli “Spaccapaese” e Gerardo Amarante
Specialità gastronomiche preparate con le patate e cucinate al momento dallo staff di Gusta Forio

Sabato 19 agosto
Newpolitan Sound, “Capitan Capitone”, alias Daniele Sepe, sassofonista, e i “Fratelli della Costa”, gruppo che raccoglie le diverse anime della scena napoletana tra rock, canzone d’autore, jazz, funk e reggae
“La Notte Bionda”, serata all’insegna della birra e lo street food napoletano della migliore tradizione

Domenica 20 agosto
Concerto de “La Maschera”
“Sagra Degli Antichi Sapori”, con le specialità culinarie tipiche dell’isola d’Ischia dall’antipasto al dessert.

Lunedì 21 agosto
Concerto di pizzica e taranta con gli Zimbaria.
“Pizza in Piazza”: Piazza Municipio trasformata in una grande pizzeria a cielo aperto

 

468

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *